Post

PSR 741 Comunità del Crinale - Incontro tecnici

Immagine
L'istruttoria del nostro progetto PSR 741 Comunità del Crinale sta giungendo positivamente a conclusione.
A giorni dovrebbe essere emanata la graduatoria provvisoria e, dopo 30 giorni, quelle definitiva.
E' nostra intenzione non ricorrere alla anticipazione, ma andare direttamente in acconto.
Ciò comporta che il 50% delle attività sia realizzato in 90 giorni dalla concessione.
Sarà quindi indispensabile partire immediatamente appena ottenuta la concessione stessa.
Per fare ciò abbiamo pensato di prepararci per tempo all'avvio delle attività.
A tal fine ci permettiamo di convocare un incontro dei TECNICI che hanno collaborato alla elaborazione degli interventi perVenerdì 8 giugno 2018 alle ore 9,30 presso la sede del GAL Maiella Verde a Casoli per un affronto preliminare delle questioni per l'avvio immediato delle opere previste in progetto.

17 aprile 2018 - Variate le cariche sociali

Immagine
A seguito della indisponibilità di due dei tre componenti il Consiglio direttivo l'Assemblea dei soci il 17 aprile 2018 ha rinnovato le cariche sociali.

Sono stati quindi eletti nel CONSIGLIO DIRETTIVO:
Presidente: Antonella Orlando
Consiglieri: Chiara Piersante e Domenico D'amico.

"Nel ringraziare il presidente uscente e il consigliere Fioritto - ha dichiarato il nuovo presidente Antonella Orlando (foto) - voglio riaffermare il mio impegno per lo sviluppo della Associazione. In particolare mi auguro che presto possa iniziare la concreta realizzazione del progetto PSR 7.4.1 Comunità del Crinale, con la realizzazione degli interventi proposti nei comuni di Casoli, Torricella Peligna, Pennadomo, Montenerodomo e Roccascalegna (CH) e l'attivazione dei relativi servizi alla popolazione."

Comunità del Crinale

Immagine
La “Comunità del Crinale” non è solo una denominazione progettuale ma anche una serie di relazioni sociali, culturali ed economiche che nel corso dei decenni hanno caratterizzato lo “stare insieme” delle popolazioni che abitano questo territorio posto tra il Sangro e l’Aventino. 
I Comuni dell’area, dall'alta valenza culturale, storica ed ambientale hanno intrapreso da tempo processi di sviluppo locale tesi a potenziare l’offerta di servizi per la popolazione locale e per i turisti. Processi ancora in corso e non ancora compiuti.
È proprio a partire da queste brevi considerazioni che è nata l’idea di intercettare l’opportunità offerta dal Bando PSR sottomisura 7.4.1 e costituire una Comunità che non sia solo formale ma che avvii un percorso di potenziamento dei servizi, rivolti a specifici target (residenti e turisti), attraverso un progetto integrato che converga verso comuni obiettivi di sviluppo.

L'Associazione SELVA MADRE si è proposta come strumento di realizzazione del prog…